.
Annunci online

Intermezzo.
post pubblicato in Diario, il 25 maggio 2006

Seduto su una sedia arancio, lo sguardo fuori dal finestrino buca vetro come diamante, trasparenza attraverso trasparenza. Lei entra piano, passo dopo passo. Due sguardi, incroci pericolosi di mattinate assonnate. Sta in piedi, di fronte a lui, statua di madreperla. Capelli corti di un mogano chiaro, occhi castani, labbra di luce rossa. Non sembrano neanche disegnate, stelle appoggiate su cielo di pelle candida, nebulose di panna montata alla ciliegia. Lui si alza e si avvicina, attratto come pianeta al sole, inizia a ruotare attorno, nell’orbita fatta di profumo di muschio bianco. Lei lo vede avvicinarsi e si sposta, facendo posto fra un sostegno e il corpo, guardando fuori, senza pensare, guidata dall’istinto. Muscoli e tendini sul collo disegnano rette sensuali e curve da percorrere, con dita e bocca. Senza toccarsi, cullati dal rollio del mezzo, danzano. Lui passa la mano fra il sostegno e la sua testa per prenotare la fermata, lei, mentre il braccio torna a cercare di non sfiorare alcunché, piega il capo di lato a rubar carezza. La scena si fa “rallenty”, per un momento, poi riparte a velocità normale. Le porte si aprono e, mentre lui le toglie un capello fuori posto dalla spalla, lei sorride e gli dice “ciao”.
Poi, di nuovo, la città calda ed il mezzo pubblico a far da scenario.




permalink | inviato da il 25/5/2006 alle 8:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (13) | Versione per la stampa
Sfoglia aprile        giugno
tag cloud
links
calendario
cerca