.
Annunci online

Ecoccole
post pubblicato in Diario, il 8 maggio 2006

Ci sono serate in cui ti senti dentro, reciprocamente. Vociare lontano, schiamazzi violenti attutiti da giocare indipendente. La tua testa, morbida, sulle mie cosce martoriate da ore di cammino fra libri e parole, e le mie mani, in cerca di sensazioni lievi, infilate fra i tuoi capelli castani. Passo l’indice sull’attaccatura della tempia, sembra insenatura di mare marrone su sabbia rosa e bianca. Mi lascio cullare dalle sensazioni che arrivano dai polpastrelli.
Poi i tuoi occhi si chiudono un po’, ti accoccoli meglio e, mentre mi avvicino e sussurro “ti amo” tu, senza aprirli, fai, con un bisbiglio, eco.




permalink | inviato da il 8/5/2006 alle 8:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa
Sfoglia aprile        giugno
tag cloud
links
calendario
cerca