.
Annunci online

Sonno stato io
post pubblicato in Diario, il 12 gennaio 2011

Gli occhi si chiudono e lascio che sia oblio: non combatto, abdico al dio Morfeo, omaggio di Ipno e Notte. Il corpo sembra farsi più pesante, sprofonda un po’ nel letto mentre la musica si allontana, lenta, come avvolta da morbida ovatta. Una chitarra sfuma mentre il mio sangue rallenta, spesso e denso di stanchezza.
E sono nel sogno, dove ti cerco, sempre. Il profumo della tua pelle si fa più presente perché sei dove comando io.
E sei come ti voglio, senza il tuo orgoglio, lentamente ti spoglio, dentro di te convoglio, passione più che germoglio, in cerca di un appiglio su questo scoglio che non è sbaglio, fino a quando non mi sveglio e sbadiglio.
Ed è lì, mentre dormo, quando il mondo attorno a me non esiste, che il mio bisogno di te si sazia.
Perché nei miei sogni vivi, accendi i ricordi e ne fai mazzi di papaveri che metto nei miei vasi vuoti.
Sono rossi, come il mio sangue e le tue guance, adesso.
Ci sarà una sveglia, lo so, ma nel mentre ci sei tu.
Rimani.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. sonno notte morfeo ti vorrei qui

permalink | inviato da Ofyp il 12/1/2011 alle 23:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
Sfoglia dicembre        febbraio
tag cloud
links
calendario
cerca