.
Annunci online

Sara
post pubblicato in Diario, il 31 marzo 2006

Sara ha riccioli rossi come cascata di coriandoli a carnevale. In ogni curva dei suoi capelli si annida un pensiero, in ogni sfumatura color rame un ricordo. Ha labbra strette e purpuree, risultato di cosmetici a buon mercato e fantasie carnali. Ha la pelle bianca come latte e panna e la bocca sembra ciliegia su una torta nuziale. Quando ride, ride tutto il suo corpo. Sara sta china sul suo libro per cercare le emozioni che fantastica di vivere un giorno, magari vicino. Sara ha il cuore grande come i suoi occhi e, ogni tanto, una parola li ingrandisce di sorpresa e sentimento. Sara piange spesso, davanti ad un film, un quadro, un uomo. Perché i brividi che corrono lungo la schiena, sublimando, trasudano lacrime. Accavalla le gambe dentro un’ampia gonna arancione e, se la guardi, trema un po’, toccandosi i capelli ed aggiustandosi gli occhiali sul naso. Basterebbe toccarla per vibrare all’unisono, perché freme d’amore e di sogni.

(
Cristina, Amina, Paola, Marta)

 




permalink | inviato da il 31/3/2006 alle 9:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (23) | Versione per la stampa
Sogno o son desto?
post pubblicato in Diario, il 30 marzo 2006

Il momento è arrivato? Non ancora. Mentre firmavo per il mio futuro (ma ancora non entravo in quella casa con il mio tesoro in braccio, lo farò lunedì) la casa editrice mi mandava la prima bozza del mio libro. Come un bambino la notte di Natale faccio due click su quel file in allegato, in formato PDF, e l’emozione è forte. Il mio nome. Mi ha fatto quasi impressione. Il mio nome e poi una serie di migliaia di parole. C’è anche chi si è preso la briga di farmi la prefazione e che ringrazierò in eterno per l’emozione che mi ha regalato. Si appanna un po’ quel file, ma non è il video che funziona male, sono gli occhi che rispondono al cuore nell’unico modo che conoscono per esprimere gioia, rabbia, amore e sorpresa. Questa volta è gioia, stupore, felicità. Un po’, poi, mi sento imbarazzato quando nelle varie comunicazioni fra me e loro mi chiamano autore. Autore. E non è perché io sia uno scrittore, lungi da me solo pensarlo. E’ perché posso dedicare un libro alle persone più dolci e importanti della mia vita e, un giorno, potrò dir loro quel che è stato detto a me sette mesi fa. “Provaci”. Ora lo dico a tutti, in qualsiasi campo o momento della vita.
“Provateci”, sempre.
Perché a non farlo si perde, in ogni caso. A farlo, invece, si possono far avverare i sogni.




permalink | inviato da il 30/3/2006 alle 12:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (21) | Versione per la stampa
Perché io valgo.
post pubblicato in Diario, il 30 marzo 2006

Che poi ci penso a quello che leggo, scrivo, dico, vivo. Mentre sono lì che corono un sogno ne arriva un altro, che trovo solo oggi. Ma laddove un notaio mi recita un rosario ed io mi consumo la mano a firmare ho un amico con la madre sotto i ferri, operazione di routine, e una delle due donne che hanno ispirato Cristina a casa, con problemi seri. Esco da quell’ufficio con una casa in tasca, chiedo come sta la mamma, comunico a quella donna che “ora sono proprietario terriero”, scherzandoci su, come faccio sempre. Ed è lì che lei mi risponde con una frase che, su due piedi, ha un senso. “Complimenti… Auguri… E’ bello vero? Sembra di valere di più…”. Prendo il mio vecchio cellulare, lo guardo, penso che si, effettivamente, se morissi ora lascerei qualcosa di “concreto” alle mie figlie, che si, è vero, forse. Ma. Inizio a far scivolare le dita sui tasti e scrivo “E’ quando sei nel tuo stato che vali di più, non nel mio, tesoro. Io ho solo una casa.” Perché va bene la felicità ma, ragazzi, ci sono persone e cose. E le persone valgono di più.




permalink | inviato da il 30/3/2006 alle 9:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
Vorrei…
post pubblicato in Diario, il 28 marzo 2006

Vorrei avere i super poteri. Anzi, vorrei avere un super potere. Vorrei avere il potere di scrivere nei tuoi pensieri. Non di leggere, di scrivere, si. Perché vorrei poterti sentir parlare di sensi. Vorrei sentirti dialogare con i fiori, dir loro quanto sono belli, abbassarti con la testa fra l’erba per sentirne il profumo, perché i fiori non si strappano, mai. Vederti accarezzare lucertole come fossero cani e uccelli come fossero gatti, ascoltare il rumore del mare ad occhi chiusi e bocca aperta, sorridere al primo che passa e sentirti felice. Vorrei vederti entrare in un negozio ed uscire con le caramelle in tasca, comprare un palloncino blu e lasciarlo volare via, regalare una pagina di un libro ad ogni persona che incontri.
E userei le parole che non ho mai scritto, cercando l’emozione di una virgola, di un punto, di un accento.
E sarebbe bellissimo.




permalink | inviato da il 28/3/2006 alle 15:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (19) | Versione per la stampa
Cristina.
post pubblicato in Diario, il 28 marzo 2006

Cristina corre veloce fra i garage di casa perché ha sempre un po’ paura. Il rumore dei tacchi dei suoi stivali l’accompagna e la segue, rimbombante d’eco. Cristina ha un giubbotto bianco e corto. Ha un paio di jeans stretti che le fasciano le gambe ed il fondoschiena, perché Cristina ha un sedere fantastico, frutto di sudore e rinunce, e lo sa. Anche se odia che gli si appoggino gli occhi sopra di continuo, lascia fare per pura vanità. Cristina ha un uomo che sopporta a tratti. Un bambino che coccola e vizia, in ogni caso, per amore, e che a volte strozzerebbe per quanto l’odia. Si infila in auto veloce ed esce alla luce del mattino, più tranquilla. Cristina aspetta un figlio da quell’uomo e non sa se, fra nove mesi, avrà due bambini o un padre e un figlio per casa. Ma è felice, perché ogni mamma lo è. A prescindere. Perché sa che chi dona qualcosa non può farlo che col sorriso. E Cristina ha la vita addosso, dentro, ed è quello il suo regalo.




permalink | inviato da il 28/3/2006 alle 11:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (13) | Versione per la stampa
Sfoglia febbraio   <<  1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8  >>   aprile
tag cloud
links
calendario
cerca